lunedì 3 agosto 2015

PIC-NIC AL LAGO….UN POMERIGGIO DA RICORDARE








Se solo il mondo si fermasse per un momento a pensare a quanto sia meravigliosa la natura….si comporterebbe diversamente!

Tutto questo inquinare senza dar né peso né valore a ciò che la natura gentilmente ci offre mi rattrista, perché niente ci è dovuto, ciò che la natura ci dà è un dono e come tale dovrebbe venir trattato….
Per fortuna esistono ancora posti così….incontaminati!
Quando raggiungi questi luoghi, camminando nei boschi, con la paura di cadere facendo un capitombolo, resti esterrefatto dalla pace che il solo scorrere dell'acqua sa darti, fermarsi ad ascoltare il rumore di una cascata riesce a donarti serenità, guardare nell'acqua e vedere piccoli girini e rane minuscole riesce a farmi rimanere incantata di fronte a tanta magia! 
Questo week end è stata magico, nonostante qualche intoppo qua e là è stato magico…
Finalmente ho rivisto mio marito dopo una settimana di lontananza, per lavoro era a Roma, abbiamo cercato di rendere intenso ogni istante di questo week end, ancor più perché è tornato il nostro amico Max da Londra quindi…quale occasione migliore per non vivere appieno ogni serata?!?!!?
Venerdi sera abbiamo raggiunto dei nostri amici in un locale cantando Karaoke e divertendoci come matti, sabato sera è diluviato, ma siamo usciti lo stesso.
Il pomeriggio ho fatto i panini perché la domenica saremmo voluti andare al lago e la sera siamo andati a mangiare a Pistoia in centro con Max e Bac!
La domenica mattina ero riuscita ad ordinare tramite mail al mercatino bio di Olmi 3kg di mirtilli della montagna pistoiese, così mi sono alzata alle 9:00 e via sono corsa a ritirarli. Il profumo dei mirtilli freschi in macchina….non ha prezzo!
Tornata a casa ho affettato i panini e li ho farciti…cosa ci metto?
Ne ho fatti di vari: prosciutto crudo-composta di cipolle al balsamico-pecorino; prosciutto crudo-conserva speziata piccante di pomodoro; mortadella-robiola; mortadella-marmellata di pomodori verdi!
Chiaramente ogni marmellata, conserva e composta fatta da me!
Dopodichè siam saliti in macchina e siamo partiti verso la montagna pistoiese dove ci siamo poi trovati anche con gl'altrii…
Il tempo non è stato meraviglioso, ossia un po' il sole offuscato ma siamo stati comunque benissimo, sarà la compagnia, sarà il luogo, sarà il tempo libero noi siamo stati proprio da 10! Avevo preparato anche una pasta fredda trasportata in contenitori Bama ottimi per i nostri picnic all'aria aperta!
Quindi ora non mi resta che augurarvi un felice inizio settimana, io inizierò a pensare a cosa farci con tutti questi deliziosi mirtilliiiiii!!!!!!!!!!!!
Ingredienti:
200g di pasta "I Tipici" di semola di grano duro (Agricola del Sole)
tipo di pasta ottima che tiene la cottura e si presta anche benissimo per essere usata come pasta fredda
3 pomodori cuori di bue
basilico
2 mozzarelle
mandorle tritate di Sicilia

Procedimento:
Per prima cosa cuocete la pasta con acqua e sale grosso (un cucchiaino e mezzo). Scolatela e lasciatela freddare sotto il getto di acqua fredda.
In una ciotola tagliate i pomodori, la mozzarella, il basilico aggiungete un giro di olio evo e condite la pasta. Aggiungete le mandorle tritate a coltello e lasciate riposare per un paio d'ore in frigo.
Bon appètit!

giovedì 30 luglio 2015

CHEESCAKE…E IL MONDO QUI SI FERMA!



Colui che inventò il Cheescake…andrerebbe Santificato!

Il Cheescake non è un dolce semplice, ossia lo è dopo aver trovato la ricetta che ti calza a pennello e questa per me è la più buona che esista; non troppo pesante, non stucchevole, ne mangerei subito un'altra fetta…nel senso che non ti dà pesantezza.
Dopo molte e molte prove mi rendo conto che oggi per me non è più semplice andare in qualsiasi ristorante e scegliere come dessert un "banale" cheescake, perché son diventata…"stucca" si dice qua dalle mie parte!
Quindi voi ristoratori all'ascolto pensateci bene prima di dirmi "Signora per lei come dessert abbiamo… Cheescake…" non perché non sia curiosa di assaggiarlo, chiunque tu me lo proporrai, ma sarò ahimè molto critica!
Il mio cheescake è da bis e infatti al compleanno di mio cognato venne completamente spolverato via senza lasciarne traccia!
Come state ragazzi?
Io di fretta, il lavoro mi occupa tutta la giornata, tra vendite costumi ultime partenze festive e campionari per la prossima estate 2016, sono piuttosto esausta, ma, come la donna bionica quale ormai sembra io sia diventata, nella pausa pranzo non riesco a riposarmi, ma ne impanco mille pur di no stare ferma! Ormai ve lo ripeto continuamente, ma avere un orto dà tante soddisfazioni, ma impegna anche molto, essendo io l'uniche braccia che possono cucinare ciò che lui mi regala!
Mia madre è al mare quindi sono io l'addetta alle provviste estive, quindi mi scapicollo tra vasetti, conserve, marmellate, pasta fresca, causa eccesso di uova, sante gallinelle mie che Dio vi benedica e, visto che non ci penso proprio a buttar via la roba o lasciarla marcire, mi stanco, ma mi riposerà d'inverno dai! Oggi mi sono alzata alle 7:00 come quasi ogni mattina e, visto che erano alcuni giorni che non scendevo nei campi, il raccolto è stato sorprendente!
Ora poi è il periodo delle more, mie adorate Morettine!
Il primo post che scrissi nell'apertura del mio blog fu proprio con la ricetta delle More Sciroppate, quindi non posso che dedicare loro un occhio di riguardo, avendomi aperto questa meravigliosa finestra nel mondo del Food, di Blogger e tutto ciò che oggi giorno mi dà vita e gioia!
In attesa di altre gioie impovvise vi auguro un felice week end con questo Cheescake da urlo, provate a forlo vi giuro il mondo vi sembrerà ancora più bello di quanto lo è oggi!!!
Fidatevi di me….vi ho mai deluso?!?!?
Grazie a tutti coloro che mi fermano e spendono parole positive per quello che faccio, ve ne sono molto grata, perché questo per me vuol dire iniezione pura di felicità!!!
Ingredienti:
PER LA BASE
300g di biscotti Digestive
80g di burro fuso a bagno maria
un pezzetto di radice di zenzero grattugiata
1 pizzico di cannella

PER LA CREMA:
400g di robiola
400g di philadelphia
225g di yogurt greco (Total)
3 uova
5g di farina 00
150g di zucchero

PER GUARNIRE:
SCIROPPO:
125g di acqua
100g di zucchero
50g di more 
+ due vaschette di more per guarnire
1 cucchiaio di zucchero a velo
alcune foglioline di menta

Procedimento:
Per prima cosa sciogliete il burro a bagno maria.
Frullate in un mixer i biscotti con lo zenzero grattugiato e la cannella e unite il burro sciolto. Foderate uno stampo tondo con cerniera diametro 21-23cm di carta da forno e imburrate i bordi. Versate all'interno il composto rivestendo la base e salendo su sui bordi per circa 3 cm.
Livellate la base aiutandoti col dorso di un cucchiaio.
Mettete lo stampo a riposare in frigo per 30 minuti in modo che si indurisca.

Amalgamate tutti gli ingredienti in una ciotola in vetro o nel Bimby se lo avete. Riprendete lo stampo e versate all'interno il composto.
Cuocete il vostro Cheescake a 170°C per 30 minuti e 160°C per ancora 30-40 minuti, vedrete che sarà cotto quando inizierà a scurire non traballando più.
Lasciatelo raffreddare tutta la notte.
Preparate uno sciroppo mettendo acqua e zucchero sul fuoco arrivando a bollore, unite le more e cuocete ancora 10 minuti o finchè diverrà meno liquido.
Versate lo sciroppo sulla torta e docaratela con more fresche.
Spolverizzate con zucchero a velo e qualche fogliolina di menta.

Mio consiglio: preparate il vostro Cheescake un giorno prima, risulterà ancora più buono!
Bon appètit!

martedì 28 luglio 2015

ZUCCHINE RIPIENE IN MODO INUSUALE...


Questa è una ricettina super veloce e in questo periodo credo che noi, persone sempre di corsa e accaldate, bisogna rivolgere una certa attenzione a questi tipi di ricette…sfiziose, fresche e facili!!
E' stato un week end intenso, sabato sera abbiamo festeggiato il compleanno di mio cognato ed io, essendo l'addetta ai dolci, ne ho sfornati 3 e devo dire uno più buono dell'altro!
Quel tipo di pubblico lì ha amato alla follia il cheescake alle more (che ho raccolto con le mie manine il sabato mattina) e la torta quadruplo cioccolato, la seconda ha scatenato un amore folle nei bimbi che hanno fatto il bis e poi  il tris, mentre il cheescake a ruba nei palati dei grandi, vi dico solo...non ne è rimasta una fetta!
Come torta di compleanno avevo fatto la Fluffosa a 3 strati con crema pasticchera, ma se non viene assaggiata viene scambiata per un pan di spagna e d'estate le persone preferiscono altri dolci, in realtà se le persone si fidano delle mie parole provando ad assaggiarla non tornano più indietro ed è a quel punto che…. la finiscono in un sol boccone!
Portandola da casa mia a casa di mia sorella tra quelle curve credevo di portarla divisa in strati, mamma miaaaaa, ma alla fine con due colpetti e due manovre l'ho rimessa in sesto!!!Ahahahaahhahaahhaha
Mia sorella aveva comprato poi delle candeline che accese fanno tipo una fontana di fuoco, sapete….tipo petardo non so come spiegarvi, ma veramente uno spettacolo. Mio cognato non è tipo da riflettori, ma alla fine è andato tutto alla grande  siamo stati bene, la cena è stata fatta fuori in giardino e un'ariettina fresca e confortevole ci ha messo a nostro agio, tra chiacchiere, brindisi e urla di bimbi scorrazzanti in qua e in la abbiamo fatto mezzanotte!
Quando sono andati via tutti gli invitati ci siamo coccolati un po' le nostre nipotine io e Massy poi a nanna e la domenica ci siamo alzati a mezzogiorno!!!
Mamma mia quanta stanchezza arretrata, Massy è a dir poco disintegrato, tra il caldo, gli orari assurdi, e i km esagerati che per lavoro deve fare, e zero ferie all'orizzonte, arriva all'week end stanchissimo ed io mi sento quasi in colpa ogni volta che gli propongo delle uscite straordinarie! Lo so perfettamente, quando il lavoro c'è non dobbiamo lamentarci, ma stiamo un po' perdendo la rotta oggi giorno, le persone vengono spremute come limoni senza tener conto che al di fuori del lavoro ci dovrebbe essere anche una vita privata, ma noi teniamo duro e andiamo avanti cercando di coccolarci almeno la domenica (visto che io lavoro il sabato).
Sarete stufi delle mie lamentele, ma a volte questa situazione riesce davvero a scoraggiarmi, facendomi perdere il sorriso e la voglia di fare, perché lo vedo barcollare tra divano e letto come posso dirgli "andiamo a fare una passeggiata in montagna, o andiamo al mare o altro" sicuramente quando glielo propongo mi dice sempre di si, ma alla fine non voglio mettergli ancor più stanchezza addosso quindi va beh almeno una fortuna l'abbiamo, stiamo in un posto meraviglioso dove il silenzio ci rende felici donandoci pace e tranquillità…
Spero che tutto questo un giorno possa cambiare, intanto cerchiamo di esser felici di ciò che abbiamo poi…vedrem!
Finchè c'è vita c'è speranza no?!?!?!
Vi dicevo di questo piatto semplice e veloce, appuntatevi la ricetta e se potete fatela…
Ingredienti:
2 zucchine
sottaceti
1 scatoletta di tonno
pangrattato

Procedimento:
Io ho fatto un succo di verdure e gli avanzi delle verdure (1 carota, 1 cetriololi ho usati per farcire i miei zucchetti, ottimo rimedio per non buttar via niente!!!
In alternativa potrete usare dei sottaceti tritati con minipimer.
Prendete le zucchine togliete via le estremità e lavateli accuratamente.
Tagliateli a cubetti e con uno scavino scavate l'interno tenendolo da parte. Mettete i cubetti in un tegame con acqua e 1 cucchiaino di sale grosso, portatelo a bollore e cuocete 5 minuti dovranno ammorbidirsi ma non diventare troppo morbidi. Scolateli e metteteli in un tegame con un goccio d'olio. 
In un piatto mettete i sottaceti sminuzzati con l'interno delle zucchine sminuzzato e il tonno formando una crema. A questo punto riempite le zucchine   spolverizzate con un po' di pangrattato e infornate 7 minuti accendendo la funzione Grill .
Sentirete che bontà!
Bon appètit!

giovedì 23 luglio 2015

TORTA AL QUADRUPLO CIOCCOLATO!




Eccomi eccomi eccomi…
Non ho foto scaricate, non ho ricette segnate, ma intanto scrivo il mio post, poi oggi a pranzo vedo di riuscire a completare il tutto…ragazzi miei qui la vita mi sta rivelando tante sorprese!
Tanti progetti a cui non posso rinunciare, è ciò che inconsciamente voglio davvero fare, quindi prima che parta la connessione cervello-lingua io ho già pronunciato un "Sì!" poi più avanti, nel tempo, vi racconterò tutto, ancora è in stadio embrionale ma appena si saprà qualcosa di definito vi dirò, comunque sia fa parte di questa mia nuova vita…
E' sì a volte davvero mi sento come se la vita mi avesse dato una seconda opportunità, c'è chi dice "dopo grandi dolori arrivano solo grandi gioie" beh forse è vero?
Mi piace lasciarmi sorprendere dalla vita per cui…cerco di viverla appieno!
Vattene via virus e debolezza devo rimettermi ai fornelli il prima possibile!!!
Ma martedì nonostante fossi ko non riuscii a resistere ad una coccola tutta di cioccolato così feci questo dolce che è risultato il dolce al cioccolato più buono che io abbia mai sentito…provatelo poi fatemi sapere, io ho già l'ordine di farlo per il compleanno di mio cognato sabato sera!!!
Buona giornata amici miei, che i progetti e cose belle arrivino ogni giorno per me e per tutti voi…
CREDETEMI…SCOPRIRE L'ESISTENZA DI DOLCI COSI' FA BENE AL CUORE E ALLA VITA!!!
Ingredienti:
50g di cacao amaro in polvere
200g di farina 00
275g di zucchero
175g di burro morbido
2 uova
175g di gocce di cioccolato
mezzo bicchiere di acqua bollente
80g di yogurt al naturale (Nigella usa panna acida)
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 goccio di vaniglia

Sciroppo di cioccolato:
125ml di acqua
100g di zucchero
1 cucchiaino di cacao amaro

Per copertura:
scaglie di cioccolato affettato a coltello

Procedimento:
Mescolate tutti gli ingredienti in un robot, tranne l'acqua, amalgamate bene il tutto. Per avere un effetto più morbido versate l'acqua bollente amalgamando ancora. Prendete uno stampo da plumcake, rivestitelo con carta stagnola, versate l'impasto piuttosto liquido e cuocete in forno a 170°C per circa 1 ora.
Nel frattempo preparate lo sciroppo.
Portate a ebollizione i tre ingredienti girando con frusta velocemente in modo che il cacao non formi grumi, dopodiché lasciate sobbollire per 5 minuti.
Tagliate il cioccolato amaro a scaglie e mettete da parte.
Una volta sfornata la torta bucherellate con una cannuccia o con uno stecchino e versateci lo sciroppo, di seguito ricoprite con scaglie di cioccolato.
A voi l'assaggio di tanta delizia…
Bon appètit!

martedì 21 luglio 2015

BRUSCHETTE STROPICCIATE L'ESTATE IN UN PIATTO!




KO!
E' sì a questo giro sono fuori gioco, io un week end a letto non ricordo di averlo mai passato, ma questa volta le gambe sembravano avermi abbandonato e insieme a loro la voglia di fare, alzarmi combattendo la stanchezza!
Un sabato pomeriggio immersa nel letto a cercare un goccio di vento sperando che il mal di testa uscisse da me mamma mia come son stata male ragazzi!
Il mal di testa per me è una sofferenza tremenda, quando mi viene barcollo, non tengo gl'occhi aperti, mi sembra di ciondolare mentre cammino…
Insomma la sera siamo andati a Pistoia a mangiarmi una cosina leggera, perché ci aveva chiamato il nostro amico Bacci e col fatto che non ci vediamo mai mi son sentita di uscire, ma alle 23:00 mi sentivo di nuovo a pezzi, dolori ovunque, nausea, così siamo tornati a casa, ho misurato la febbre… 38°C!!!!
Ho pensato di aver preso fresco e per quello mi ero ammalata, ma in realtà è un virus, uno dei tanti che sti pezzettini che noi amiamo tanto ci riportano dall'asilo, a loro durano un giorno, a noi una settimana!!!
La domenica ho dormito fino a 12:00 sarei voluta andare al mercatino bio ma proprio non riuscivo ad alzarmi, il pomeriggio l'ho fatto altalenando tra divano e letto, senza toccare un fornello, vi rendete conto???
Stavo proprio male, io, per non toccare fornelli devo proprio esser ko!
La sera ho ripreso una tachipirina e son stata un po' meglio, così abbiamo preso la Vespa e siamo andati a cercare un po' di fresco, a Momigno, al Focolare a mangiarci una pizza! Mamma mia si stava da Dio un venticello che i ragazzi che lavorano li dicevano "mamma mia che caldo che fa" ed io "non avete sentito cosa c'è giù è una cosa indescrivibile!" insomma abbiamo mangiato e siamo tornati a casa, quasi quasi faceva freddo in vespa, capite che meraviglia?!?!?!?
Lunedì mattina sveglia alle 8:00 giornata di campionari, Firenze, Scandicci e Sesto Fiorentino, saranno stai 40°C uscire dagli uffici ed entrare in macchina mi hanno dato il colpo di grazia, ieri sera un mal di testa infernale, una cosa strana, mi facevano male gl'occhi, le palpebre proprio così mi son presa un Aulin per vedere se lo combattevo meglio, ma oggi di nuovo un inferno, virus gastrointestinale mi ha detto il dottore, sbalzi di temperature causano questi virus, così sali minerali a valanghe ci farò il bagno!!!
Ora mi sento meglio, sono stata a casa nel pomeriggio e mi sono riposata, poi sulla sera ho fatto un dolce spettacolare  al Quadruplo Cioccolato, presto vi posterò la ricetta, perché è un dolce davvero sorprendente!
Devo assolutamente rimettermi perché questo week end bio cognato fa 40 anni, festa e io chiaramente addetta dolci, per cui integratori a me e via da domani spero di ricominciare a tornare ad essere me stessa, non una zombie!!!
Non ho neppure postato una ricetta scusatemi amici, ma davvero stavo proprio male!
Oggi un piatto fresco velocissimo e sanissimo, ricette utili per questo caldo infernale, chi ha voglia di accendere i fornelli?!?!
E' una ricetta tipica che mi faceva sempre mio padre come merenda, ci sono molto affezionata così ho deciso di condividerla con voi, cari amici miei!
Ingredienti:
pane casereccio (io fatto in casa da me)
pomodori freschi (orto mio) non trattati
basilico
olio
sale

Procedimento:
Affettate delle fettine di pane, aprite i pomodori e spellateli, strofinate la parte interna sul pane bagnandolo bene e lasciate i pezzetti di pomodoro tagliato sopra. Condite con sale, un filo d'olio e basilico a pioggia.
Bon appètit!

venerdì 17 luglio 2015

GAZPACHO DISSETANTE CON VERDURE DEL MIO ORTICELLO!




40°C all'ombra….bono!!!!!!!!!!
Qui fa un caldo pazzesco, lunedì e martedì notte ero sola, perché mio marito era a Milano per lavoro ed è rimasto lì anche a dormire, ahimè, quindi, vuoi il caldo, vuoi la tensione di dormire sola con Gandhi spaparanzato sotto il condizionatore, insomma ho passato due nottate d'inferno, nonostante l'arietta che soffiava sui miei piedini mi sono svegliata alle 4:00 "sudata marcia"come dice la mia nipotina Gemma!!
ahahahahhah mi fa schiantare quando lo dice!!
Finalmente è tornata la mia piccina, è stata 15 giorni al mare coi nonni e mercoledì sono tornati, all'inizio è arrivata in negozio e non aveva tanta voglia di darmi relazione, poi le ho detto "Gemma sei tornata e non mi hai dato nemmeno un bacio" lei continuava a guardarmi un po' scontrosetta, poi le ho detto "via vorrà dire che vado via io adesso" e lei "noooo zia Dudu non andare viaaaa" e mi si è spalmata addosso e riempita di baci siamo quasi cadute entrambe da tutto questo amore!
Mamma mia quanto le amo le mie pupette, sono la cosa più bella della mia vita, i doni più grandi e così dolci entrambe!!!
Che giornate ragazzi, a casa non ho internet, è un mese che quelli di Fastweb mi devono fare l'allacciamento e chiaramente quando viene il tecnico??
Di venerdì così l'week end saremo in balia degli eventi: avremo internet oppure no??? Pace, non voglio farmi il sangue amaro, se partirà bene sennò farò marmellate o delle sane girate in vespa!!!
Ahahaha ma sì…l'estate è così meravigliosa, non possiamo lamentarci troppo del caldo, alla fine l'anno scorso l'estate non è passata di qua, per cui suderemo un po' ma io mi faccio delle sane spremute col mio estrattore nuovo nuovo di Moulinex e mi reintegro di vitamine e sali minerali!!!
Domenica sempre per la festa del mio compleanno feci questo Gazpacho buonissimo di pomodori, cetrioli, menta e limoni e devo dire venne molto apprezzato….ora vi passo la ricetta così se ne avete voglia potrete farvelo anche voi!! Non so cosa faro questo week end, domani pomeriggio non lavoro per fortuna quindi vediamo cosa ci inventeremo, avrei voglia di andare a Livorno a mangiare il cacciucco!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ingredienti per una caraffa:
6 pomodori
3 cetrioli
2 limoni
1 bel mazzetto di menta

Procedimento:
Tagliate le verdure e inseritele nel boccale, spremete, aggiungete tutto il resto e servite! Io l'ho tenuta in frigo due ore, mescolato e servita fresca!!!
E' una bevanda molto dissetante e rinfrescante!
Bon appetit!

martedì 14 luglio 2015

VOGLIA DI COCCOLE…MOUSSE AL CIOCCOLATO FONDENTE VELOCE VELOCE!



Quando guardo la faccia di chi assaggia la mia Fluffosa sorrido…perché ascolto il silenzio di tanto gusto nel suo palato attendendo il suo giudizio ed è allora che il mio cuore esplode….
"Mmmmmm è buooonissssimaaaaa" e leggo la libidine nei suoi occhi!

Le sensazioni non hanno prezzo, non c'è cosa più bella delle sensazioni, perché ti emozionano, appagano tutti i miei sacrifici, tutte le mie sudate ai fornelli, tutte le ore di sonno arretrato preparando una festa, tutti gli orari incastrati nell'intento di ottenere ottime lievitazioni, per arrivare a provare una sensazione unica nel suo genere…sentire che gli ospiti stanno bene, respirare l'aria di convivialità, inebriendomi dell'amore che metto in quello che faccio e ricevendo altrettanto amore. Quando la gente mi dice "non so come fai" ecco in queste parole avrete la risposta che cercate!
Io amo cucinare e solo quando la festa è finita e gli ospiti se ne vanno (come dice l'Ornella nelle sue canzoni) solo all'ora sento la stanchezza, perché la tensione del giudizio finale c'è sempre, qualunque invito io faccia, voglio sempre ottenere il meglio! 
Sono del Cancro e questo è un vanto! Perfezionisti noi siamo, perfezionisti pignoli ricercatori del risultato perfetto!
Non vivo questo come un difetto, ma penso sia l'ingrediente profondo segreto che mi spinge sempre a migliorare, mi spinge a provare, sperimentare finchè non ottengo il risultato che voglio!
Domenica abbiamo passato una splendida serata, organizzando una festicciola per il mio compleanno. Mio marito mi ha gasato alla grande, facendo l'erba cosa per nulla consueta per lui vista la stanchezza che lo inonda il fine settimana, ma questa volta era diverso, era la MIA FESTA!
Ha allestito tutta la zona relax in giardino con pancali in legno, cuscini, divani di stoffa effetto pouf, tavolinetti otteneti con rondelle di legno, lanternine che avevo fatto usando vecchi barattoli in vetro, col lumino dentro e appesi con fil di ferro agli alberi, zampironi che non bastano mai e festoni con bandierine colorate messi in giardino e sotto il loggiato zona food. 
Alla fine eravamo una decina, un po' di roba è avanzata ma erano stimate una quindicina di persone per cui amen, abbiamo mangiato la restante cena il lunedì, ma fa lo stesso io sono della teoria di mia madre "Meglio avanzi che manchi!". La tavola era imbandita di contenitori in latta (quelli giganti da pomarola) con grissini e focaccia, chiaramente tutto fatto a mano una torta in pasta brisè con melanzane, pomodori e ricotta, perché so che molti amano e si aspettano le mie torte salate! Vero Jo??? Poi avevo preparato dei crackers con spalmati di una salsina creme fraiche, erba cipollina e zenzero con sopra una fettina di salmone. E ancora pane fatto in casa con pomodoro fresco stropicciato e basilico, humus di ceci, alcuni formaggi con marmellatine nuove appena fatte e pasta fredda con zucchine e pomodorini. 
Verso le 22:00 ho portato i dolci: fluffosa 3 strati con crema pasticciera glassata con fragole e crostata meringata ormai un mio must!
Poi avevo comprato per i miei ospiti lanterne da far volare in cielo chiaramente di colore rosso che hanno emozionato i grandi ed i piccini!!!
E' stata una splendida serata, peccato che durino troppo poco, non fai a tempo a metterti a sedere che la festa è già volta al termine….va beh non perdetevi le prossime, perché di altre ce ne saranno!

Oggi però pubblicherò a gran richiesta questa delizia appena sperimentata e già finita, se avete bisogno di coccole questo è un dessert perfetto e incredibilmente veloce!!!
Ciò che ci vuole di questi tempi direi…voi che ne dite???
Ingredienti:
250ml di panna fresca
100ml di latte intero
1 uovo
175g di cioccolato fondente
alcune fragole per decorare o lamponi

Procedimento:
In un pentolino portate a bollore il latte con la panna. 
Prendete intanto il cioccolato e tagliatelo finemente con un coltello. Quando la panna e il latte saranno bellenti versateci il cioccolato e l'uovo continuando a mescolare con una frusta scaldando ancora per 5 minuti. Versate il tutto in bicchierini e mettete a riposare in frigo coperti con pellicola per 6 ore.
Decorate con frutta e servite!
Bon appètit!
Il contenitore per fragole e il tagliere tutto Bama, utili ed eccezionali!