mercoledì 17 dicembre 2014

BISCOTTINI CIOCCOLATO E GRAPPA… #FATTICONILCUORE



Lo so che vi sto sorprendendo col mio secondo post della settimana, ma...ragazzi sono la donna più organizzata del pianeta e questa mia organizzazione la adoro, adoro il senso di soddisfazione nel raggiungere gli obiettivi prefissati, mi crogiolo nel piacere e nel gusto di questo senso di appagamento, lavoro come una pazza coi miei soliti orari del negozio, torno a casa, mangio veloce, impasto e inforno e...quasi per magia il profumo di biscotti inebria tutta la mia casetta!!!
Tra poco è Natale ed io sono quasi triste, perchè...sta per finire!!!
Quest'anno ho addobbato quasi ogni angolo della mia dimora, si respira aria di gioia, aria di festa,e salendo le scale il profumo di lievitati inebria l'aria...
L'altra sera Massy era a cena coi "capi" così mi son messa ad infornare, inforna inforna alla fine ho sfornato la bellezza di 6 teglie di biscotti diversi!!!
Direi che sto raggiungendo la professionalità ragazzi....ahahahahah
E i miei clienti premiati dal mio gradito dono, tornano addirittura solo per dirmi "Quei biscotti erano ottimi!!!"ahahhaaah che gioia ragazzi, queste sono le gioie della vita!!
Insomma, quando mio marito è tornato dalla cena era mezzanotte, è entrato in casa io l'ho guardato e gl'ho detto "vado a letto" lui ha guardato la cucina e mi ha risposto "ondove volevi andare?"ahahhahahha è sì c'era la cucina sommersa di teglie di biscotti!!!
Amore ma che soddisfazione hai provato la mattina dopo piluccando nelle varie teglie....chissà ragazzi cosa farò da grande...forse Babbo Natale lo sa ed ha una sorpresa per me???
Sapete la mia nipotina Gemma cos'ha fatto ieri???
E' andata alla festa dell'asilo di sua sorella ed essendo gli altri bimbi più piccoli c'era chi aveva timore di quel Babbo Natale, Gemma invece è salita sulle sue ginocchia e gl'ha detto guardandolo negl'occhi "io vorrei le Winx"ahahahahh ha già capito tutto dalla vita è andata dritta al sodo!!!
Ma quanto sono spettacolari i bambini!!!
Vi auguro una buona serata con questi bon bon deliziosi al cioccolato e grappa....
Ricetta di Sigrid Verbert dal libro "Ricette golose"

Ingredienti per circa 40 biscotti:
225g di cioccolato fondente
100g di farina
2 uova
65g di zucchero
45g di burro
2 cucchiai di grappa
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
1 punta di sale
zucchero a velo

Procedimento:
Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro e la grappa.
Con fruste elettriche lavorate le uova con lo zucchero ottenendo un composto denso e spumoso. Incorporate il composto di cioccolato amalgamando, infine la farina, il lievito e il sale mescolando dal basso verso l'alto con una spatola ottenendo un composto omogeneo.
Trasferite il tutto in frigo per 1 ora o finchè non diventa sodo.
Formate delle palline con le mani, intuffatele nello zucchero a velo e disponetele su una teglia rivestita di carta forno.
Infornate a 180°C per 20 minuti se de teglie insieme mettete in ventilato.


lunedì 15 dicembre 2014

BISCOTTI AI CEREALI… #FATTICONILCUORE



Non voglio esser ruffiana ma....se passate dal mio negozio...merita!!!
HIHIHIHIHI
Il mio ceppo quest'anno sarà goloso, di solito offrivo marmellate fatte da me come ormai sapete, ma quest'anno visto che ormai son diventata la donna-forno ho pensato di fare dei biscottini e...sfogliando questo libro-bibbia sto producendo come una forzennata una vasta varietà di leccornie per tutti i gusti...
Oggi mentre ero a far la spesa mi hanno detto "ma perchè non pensi di aprire una pasticceria?" èhèhèh chissà la vita dove mi porterà, mi piace sognare, ma mi piace ancor più farmi sorprendere...
E' stato un week end intenso questo ormai passato, tra il lavoro che mi impegna mentalmente e fisicamente, tra 'sta benedetta passione che mi impegna nei momenti di pausa a casa sfornando in continuazione dolci e dolcetti, ma sabato in particolare è stato un giorno molto speciale per me!
Siamo partiti presto io e mio marito, abbiamo fatto colazione in una delle migliori pasticcerie del mio paese, dove ci sentivamo molti occhi addosso non essendo proprio persone che passano inosservate, soprattutto quando siamo insieme, e siamo fuggiti a Firenze. Questo nostro "incontro di vita" come lo chiamo io, è stato molto interessante, facendoci conoscere una persona molto speciale, quelle persone che ti parlano con il cuore, quelle persone che ti fanno venire una voglia matta che il nostro sogno si avveri, quelle persone che ti lasciano con un ricordo di sè molto molto speciale!
Finito l'incontro siamo saliti sulla nostra macchinina e via siamo partiti in direzione...."bloggalline"!!!
E' sì perchè in questa giornata speciale non potevo non andare ad un incontro altrettanto speciale con tutte le mie belle amichette che si trovavano a San Casciano, voi che dite????
Siamo arrivati per il pranzo e subito siamo stati accolti da abbracci, baci, chiacchiere e quell'amore mi inebriava il cuore...finalmente potevo conoscere persone con le quali avevo stretto amicizia virtualmente, finalmente potevo guardarle negli occhi, finalmente potevamo chiacchierare un pò...
Ci siamo seduti al tavolo più vicino e mi son messa accanto a Sandra, ci eravamo conosciute a Firenze ad un mini raduno e già la sua simpatia e la sue energia mi avevano conquistato, dopo questo pranzo è scoccato l'amore!!!
E' una donna splendida, simpaticissima, schietta, sincera una fiorentina d.o.c!!!
Ho conosciuto finalmente Meris, la mia dolce e frizzante Meris che ama come me #conservare, ci sentiamo spesso per le nostre marmellate, ma negli ultimi tempi abbiamo stretto un legame speciale e poterla abbracciare dal vivo...non ha prezzo!
Ho abbracciato la bellissima Marianna, coi suoi occhi di un azzurro intenso in cui ti perdi mentre ti parla, è così bella ed eterea coi suoi lunghi capelli rossi che me la immagino come un'elegante regina di una fiaba svolta tra la neve, (Frozen per esempio)il suo modo di parlare così pacato ti mette serenità e la sua eleganza rispecchia perfettamente la perfezione dei suoi dolci.
E poi ho potuto rivedere Berry col suo Mirtillo nel pancino, ancor più radiosa e meravigliosa del solito, dolce mammina e poi Vale, Monica, Vaty, Emanuela e tante tante altre persone speciali!!!
Ho conosciuto molte gallinelle che ancora non conoscevo, ho chiacchierato un pò con le splendide Admin e poi purtroppo siamo dovuti scappare a casa, per tornare al mio negozietto per il boom Natalizio!!!
La domenica una grande sorpresa!!!Mi ha scritto la mia amica Marianna ed è venuta a trovarmi a Quarrata con suo marito e il suo bambino!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
E' stato bellissimo vederla lì nella mia quotidianità, mi è dispiaciuto perchè come mi succede sempre quando vedo le mie bloggalline non penso più a scattar foto ma ha far tesoro di ogni attimo che passiamo insieme chiacchierando e ciaccolando di tutti nostri punti in comune....
Ecco questo è stato il mio meraviglioso week end adesso però pensiamo ai nostri biscotti #fatticonilcuore !!!

Ricetta tratta dal libro "Regali golosi" di Sigrid Verdbert

Ingredienti per circa 30 biscotti:
170g di burro
165g di farina 00
150g di fiocchi di avena
100g di zucchero
80g di zucchero di canna
100g di albicocche secche
1 uovo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
1 presa di sale

Procedimento:
Per prima cosa tritate le albicocche (con Bimby: 10 sec. vel.8).Sbattete gli zuccheri con l'uovo e il burro morbido (con Bimby: 20 sec. vel.5-6). Aggiungete la vaniglia, poi la farina insieme al lievito e al sale e impastate (con Bimby: 1 min.vel.1 tastp Spiga) Infine unite i fiocchi d'avena e le albicocche e amalgamate (con Bimby: 10 sec. vel.3).
Disponete su una teglia rivestita con carta forno un cucchiaino di composto per volta distanziandoli bene perché in cottura si allargheranno. Infornate per 10-15 minuti 180°C se infornate 2 teglie mettete in Ventilato.
Quando saranno cotti lasciateli freddare su una griglia.

venerdì 12 dicembre 2014

GIRELLE SALATE….FINGER FOOD


Lo scorso fine settimana abbiamo festeggiato il compleanno della mia nipotina Elide, la più piccola delle due e, siccome io avrei dovuto fare solo il dolce "Lemon Pie" richiesta di mia sorella, lei e mia mamma si sarebbero occupate della cena, ma, come al solito, mi sembra sempre di fare poco...
Così comprando questo libro stupendo da Florenzi Casa in super offerta, devo dire è risultato forse il libro più bello che ho, perchè contiene ricettine semplici, veloci e davvero, davvero sfiziose!!!
Ieri la mia nipotina aveva voglia della sua zia Dudu, così ha detto alla sua mamma che sarebbe voluta venire a casa della zia Dudu a fare un dolce...ma oggi non abbiamo fatto un dolce...bensì....gli gnocchi di patate!!!
Quella piccina invece sono andata a prenderla all'asilo, mi ha guardata forse pensando "mmm..ma non è la mamma" e poi mi è corsa incontro buttandomi le braccia al collo!!! Elide la più piccola fa schiantare dal ridere è una di quelle bambine che sa farsi amare ti ruba il cuore, ride sempre, è coccolona, ti abbraccia forte forte e quando senti le braccia dei bambini intorno al collo non c'è sensazione più bella...quello è l'AMORE PURO!
Ok parlandovi un pò della mia vita oggi vi lascio con questi stuzzichini e domani sarà un'altra giornata intensa e di corsa tra un incontro di vita ed un incontro speciale....Bloggalline arrivo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ricetta di Ingrid Verbert "Regali golosi"
Ingredienti:
150g di farina
90g di burro
50g di parmigiano
scorza grattugiata di 1 limone bio
sale
Ingredienti per la tapenade:
100g di olive denocciolate
1 acciuga
1 cucchiaino di capperi
1 cucchiaio di olio evo (extravergine di oliva)

Frullate le olive, i capperi, l'acciuga e l'olio ottenendo una crema e mettete da parte.
Mescolate la farina col parmigiano, il sale e la buccia di limone grattata. Unite il burro tagliandolo a pezzettini ( io ho usato il Bimby: vel.Spiga impasto) e aggiungete 4 cucchiaio di acqua fredda impastando bene il tutto, fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Stendete l'impasto su una spianatoia con un mattarello ottenendo un rettangolo, spalmate la tapenade e da sinistra verso destra arrotolando stringendo delicatamente il rotolo.
Avvolgetelo in pellicola alimentare e mettete in frigo per 2 ore. 
Passato il tempo di riposo togliete la pellicola e affettate il rotolo in fette di mezzo centimetro, disponetele su una teglia rivestita di carta forno e cuocete a 180°C per una ventina di minuti.
Otterrete circa 20 girelle.

martedì 9 dicembre 2014

BASBOUSSA AL COCCO….UN DOLCE GLUTEN FREE!!!



Non faccio parte della categoria di voi fortunelli che avete goduto del ponte appena passato, che, devo dire è stato pure stupendo a livello meteorologico, ho lavorato, ma fortunatamente non sono sola a gestire il mio negozio, così ci siamo alternate e lunedì pomeriggio sono andata a Firenze col mio maritino.
Beh posso dirvi che, mentre eravamo in coda dopo la bellezza di due ore, cercando disperatamente un parcheggio ho quasi rimpianto il lavoro!!!
Insomma alla fine l'abbiamo "smollata"in un parcheggio un pò a muzzo, ma un parcheggio era, di là dall'Arno, ci siamo armati di pazienza e con quel freddo che è arrivato proprio lunedì abbiamo camminato fino al centro di Firenze.
Il mio intento era andare in Santa Croce ai mercatini di Natale, ma, appena siamo arrivati, la calca della gente ci ha soffocato e siamo scappati in zone più libere andando là nella via del lusso, nella via della calma, nella via dei bei negozi a rifarsi un pò gl'occhi: Via del Vigna Nuova e Via Tornabuoni e, come ogni Natale mi son fatta un bel regalo, ben due candele della Diptyque nel mio negozio preferito....l'Olfattorio!!!
E vi dirò di più....la ragazza gentilissima mi ha pure omaggiato di una candela mignon!!! Le ho detto "Graaazieeee è il regalo più bello da mettere sotto l'albero!!!" la ragazza ha riso....
Sapete quanto amo premiarmi ogni tanto con un bel bagno caldo in vasca con tutte queste candele accese e non ci possiamo rilassare con fragranze qualunque, per volare veramente con la mente ci vogliono fragranze uniche...proprio come quelle della Diptyque!
Felice dei miei acquisti+regalino speciale, siamo andati a cena in uno dei nostri ristorantini preferiti "Il Fuori Porta" e, mentre eravamo lì Massy ha pubblicato su FB qualcosa dove diceva dov'eravamo, così c'ha chiamato subito la Caterina, la mitica Cate, nostra amica che abita lì a due passi e c'ha detto "Vengo lì con Ale a salutarvi" e così abbiamo finito di mangiare e siamo andati con loro allo Zoe a farci una bevuta, due chiacchiere, tre risate dopodichè abbiamo ripreso la macchina e ce ne siamo tornati felici e contenti a casina nostra!

Questo dolce al cocco è stato davvero una rivelazione e vi dirò di più è anche per i soggetti Celiaci!!!
Quando le ragazze di Clotilde mi chiamarono, Costanza mi disse "Ma puoi fare qualcosa che posso mangiare anch'io?!?!?" allora decisi di studiare un pò ed inventarmi qualcosa che fosse goloso anche per lei!!!
Questo dolce l'avevo trovato sul blog della mia amica Sonia, ma visto che la ricetta diceva semolino e farina decisi di sostituire la farina con farina di riso e devo dire....ha sorpreso anche me!!!
Provatelo anche voi e poi fatemi sapere se vi è piaciuto!!!

Ingredienti:
1 bicchiere di semolino
1 bicchiere di cocco disidratato più mezzo per la copertura
1 bicchiere di latte
1 bicchiere di farina di riso
1 bicchiere di zucchero di canna
1 bicchiere di olio di semi di girasole
2 uova
1/2 bustina di lievito per dolci
bacca di vaniglia

Per lo sciroppo:
1 bicchiere di zucchero
1 bicchiere di acqua

Procedimento:
Mettete tutti gli ingredienti in un recipiente capiente e amalgamate bene con fruste elettriche. Imburrate una teglia rettangolare e versate il composto, cuocete in forno a 180°C per 35 minuti.
Mentre il dolce cuoce preparate lo sciroppo. In un tegamino di acciaio con doppio fondo mettete lo zucchero e l'acqua, fatelo bollire per 15 minuti.
Spegnete e lasciate raffreddare.
Quando la torta sarà cotta lasciatela nella teglia, spennellate bene con lo sciroppo preparato e versate il cocco disidratato.
Lasciatela raffreddare e tagliatela a dadini.

venerdì 5 dicembre 2014

MUG CAKE…. REGALI FATTI CON IL CUORE!





Alle volte non possiamo sdoppiarci....

E' così, spesso succede che appuntamenti importanti si accavallino e allora cerchiamo di fare il possibile per trovare una soluzione senza dover scegliere, ma ci sono delle volte in cui un appuntamento decide da solo.
Il 20 di dicembre siamo stati invitati io e mio marito ad un Appuntamento importante che riguarda il percorso della nostra vita, ma...il 20 dicembre io devo lavorare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ma come si fa a mettere appuntamenti così importanti il 20 di dicembre, sembra che il mondo intero lavori fino al venerdì, poi il sabato e la domenica non li calcola nessuno, ma...ci sono parecchie persone che lavorano 7 giorni su 7, come sta accadendo a me e a chiunque abbia un'attività in proprio che ha a che fare col commercio  e allora perchè non si pensa un pò meglio prima di fissare date così inderogabili???
Poi magari ti rispondono pure: lo so ma sei la minoranza....
Aiutoooooooooooo allora sì che mi infurio, perchè a te piace girovagare per le città a fare i tuoi regalini di Natale a tutte le ore del giorno, perchè sai che sempre i negozi sono aperti, giusto???E allora perchè non ti chiedi perchè stiamo lavorando???Magari per dare l'oppurtunità a chiunque ha "i suoi orari"di poter venire a fare acquisti quando più gli confà!
Io mi imbestialisco quando succedono queste cose, perchè a questo punto non ci sono priorità di cuore ma priorità di vita ed io non posso certo sdoppiarmi!!!
Sì lo so non dovrei arrabbiarmi, ma beh si dal caso che col lavoro ognuno di noi ci viva, quindi presto fatto, la decisione si prende da sè!!!

Beh addolciamoci la vita con questi deliziosi, soffici, golosi.... affoghiamo nel gusto dei miei.... Mug Cake!!!
Doppio cioccolato, mi pento di non averlo mangiato a pranzo, magari mi rendeva questa mail un pò meno amara...
I Mug Cake sono dei dolcetti, mini torte che si possono fare direttamente in tazza e chi meglio di Florenzi Casa potrà fornirvi  tazze e tazzine di ogni colore e forma!!! Passate a farci un giro, e se non potete, buttate un occhio online fate l'ordine e il pacco vi arriverà direttamente a casa!!!
In più vorrei darvi un'idea per i vostri regalini di Natale, scegliete la tazza da regalare, preparateci il vostro Mug Cake e incartate....i vostri amici impazziranno!!!
Ingredienti:
40g di cacao
75g di cioccolato bianco
160g di farina 00
180g di zucchero semolato
5g di lievito per dolci
120ml di latte fresco
50g di olio di semi
2 uova
Procedimento:
Per prima cosa montate le uova con lo zucchero con fruste elettriche in modo da ottenere un composto chiaro e spumoso. In una ciotola setacciate la farina, il lievito e il cacao.
Aggiungete le polveri poco alla volta al composto montato alternando col latte e amalgamate il tutto con una spatola in silicone dal basso verso l'alto. 
Quando sarete sicuri di avere una crema liscia lavorate di nuovo con le fruste aggiungendo a filo l'olio. Otterrete un composto fluido e omogeneo.
Imburrate le vostre tazze e rivestitete con carta forno, versate in ognuna il composto lasciando 1cm e mezzo dal bordo, perchè gonfieranno parecchio e al centro aggiungete i pezzetti di cioccolato bianco.
Infornate a 180°C per 15-20 minuti guardateli e spegnete. 
Lasciateli riposare in forno per 5 minuti, poi sfornate e immergete il cucchiaino in tanta delizia!!!
Bon appètit!


mercoledì 3 dicembre 2014

ZENZERO CANDITO "SHOWCOOKING" E…. VI PRESENTO "ORNELLA" LA MIA PM





SHOCOOKING "Canditi da leccarsi le dita!" da Florenzi Casa

Vi presento "Ornella" detta anche La Ribelle la mia Pasta Madre
Ieri sono stata a casa nel pomeriggio con l'intento di rimettermi in pari, ma cosa ho fatto secondo voi??!?!
Mi sono rimessa in pari???
Macchè, ho fatto il Pan Brioche anzi le girelle di pan brioche…così oggi mi son messa qui a cercare di ricapitolare su quanti argomenti avevo da trattare, beh direi che tre tutti di un botto sono un bello scoglio, ma tenete duro sarò veloce e rapida e non vi tedierò…anzi!!!
Iniziamo per ordine: lo zenzero candito…a prima vista potrebbe trarvi in inganno, perché sembrano quasi patatine fritte, ma invece quando le osserverete da vicino e titubanti lo assaggerete, com'è successo al mio ultimo di Showcooking domenica, ne resterete estasiati e vi rialzerete subito dalla sedia per fare il bis!!! Lo zenzero è una radice benefica per tantissime cose, è un antibatterico naturale, questo già lo indicherei come Fondamentale pregio, ma è ottimo anche per la circolazione venosa, arteriosa e di fatto respiratoria. Quindi fate come me seguite il facilissimo procedimento e tenetene sempre una scorta da parte. Se vi va qualche bocconcino al mattino aiuterà ad energizzare la vostra giornata!!!

E ora vi parlerò di Lei, la mia Lei, il mio +due, perché il mio +1 sapete è mio marito, ma lei a cui dò tante cure e affetto mi dà tante soddisfazioni, senza nulla togliere al mio Gandhi, s'intende! Ma….aprire il frigo e vederla crescere è un gran dono che lei mi fa, quando poi apro il frigo e la vedo esplodere quasi "dinosaurinamente" dal vasetto ormai troppo piccolo per lei, a questo punto la guardo e le dico "Orni ma che fai?!?!?!?" allora la prendo ne utilizzo una parte e l'altra la rinfresco mettendola in un vaso un po' più grande, perché ormai sei cresciuta!!! Ahahahahhah sono pazza???Sì un po' sì ma la follia è ciò che mi rende felice ormai lo sapete!!!
 Ingredienti per zenzero candito:
200g di zenzero
200g di zucchero+100 per dopo
100ml di acqua 
Sciogliete lo zucchero nell'acqua in un pentolino di acciaio dal doppio fondo per circa 8 minuti a fuoco lento. Togliete la pelle allo zenzero e tagliatelo a fette, ma non troppo sottili altrimenti diventerà troppo secco. Versatelo nello sciroppo e cuocete a fuoco basso per 50-60 minuti.
Scolatelo con una schiumarola su carta assorbente e tamponatelo un pò.
In un vassoio disponete un foglio di carta forno e zucchero rimasto, versateci lo zenzero e fatelo rotolare nello zucchero aiutandovi con le mani.
Mettetelo in barattolini in vetro vi conserverà a lungo nel tempo, ma, fidatevi, lo finirete prima di quanto pensiate!

Ingredienti per P.M. pasta madre:
100g di pm
100g di farina 00
50ml di acqua

In una ciotola mettete la pm con l'acqua e aiutandovi con una forchetta fatela sciogliere bene. Io la schiaccio con i rebbi facendole bere l'acqua, poi agito la forchetta come se montassi le uova per fare una frittata.
A questo punto unite la farina, prima continuate con la forchetta, poi con una mano tenete la ciotola e con l'altra impastate, dal lembo esterno al centro roteandola continuamente, finchè non diventerà bella liscia compatta (se vi richiede ancora farina dategliela in piccole quantità, circa un cucchiaino).
Mettetela in un recipiente di vetro con tappo a chiusura ermetica.
Le prime volte lasciatela raddoppiare fuori dal frigo (quando si sarà ambientata non ne avrà più bisogno e potrete metterla direttamente in frigo) dopodiché  lasciatela lievitare lentamente in frigo.
Andrà rinfrescata circa ogni 3 giorni.

Quando la dovrete utilizzare:
Dovrete fare un rinfresco il giorno prima e lasciarla in frigo.
Poi ne prenderete un pezzo (sempre il 30% della farina che utilizzerete. 
Ad es. per il pane: 500g di farina 150g di pm) l'altra parte restante la peserete e ne rinfrescherete quanto credete.
Io ne rinfrescavo le prime volte 100g poi ora 200g e rifarete il solito procedimento (100pm+100g di farina+50ml di acqua) la metterete nel contenitore e via in frigo.
Buon divertimento, all'inizio sembrerà dura, poi vi farà piacere prendervene cura e sarà tutto più semplice!!!

Bon appètit!







sabato 29 novembre 2014

CASTAGNACCIO….





Quando le nubi si sollevano nel mio cielo….io metto l'Ornella in sottofondo e torna per me il sereno!!!

E allora penso…perché incazzarsi (perdonate il termine) quando mio marito è tornato a casa da me dopo una lunga settimana di lontananza, tutti i litigi esterni non devono turbare il nostro nido e allora qui mi rifugio, la Vanoni in sottofondo e mi torna il sorriso!!!!
In attesa che tornasse Massy venerdì feci questo castagnaccio, non l'avevo mai fatto, ma, piano piano vorrei provare a fare tutti i piatti tipici toscani, vediamo se riuscirò! Con questo beh per esser la prima volta i palati a me vicini han detto "Ottimo" quindi sarò sulla strada buona, voi che dite???
La notte porta consiglio, come dicono, e infatti nelle mie notti tra un risveglio e l'altro mi vengono in mente nuove idee, e un nuovo piatto ho ideato per l'appuntamento di domani da Florenzi Casa farò diverse cosine dolci da leccarsi le dita come infatti ho intitolato lo Showcooking "Canditi da leccarsi le dita", ma….ci sarà una sorpresa!!!
Intanto per chi può venga a trovarci domani dalle 16:30 alle 19:00 così "in diretta" potrà vedermi all'opera tra zuccheri, sciroppi, e cioccolato, per chi non può continuate a buttar un'occhiata qui, tante sorpresine arriveranno per voi!

Per coloro che hanno seguito le vicissitudini di Ornella, la mia PM, posso dirvi che mi sta dando grandi soddisfazioni, un pane favoloso e ora l'impasto per la pizza è in frigo a riposare…
Ne approfitto per ringraziare pubblicamente Davide il ragazzo che me l'ha donata…grazieeeeee milleeeeee la mia Ornella è una gran battagliera!!!
Ahahahhahahahhahahahahahhahahhahahahhahahahhhahahhahahahhahahahah

Vi aspetto domani da Florenzi Casa!!!
Ingredienti (teglia da 30x20)
500g di farina di castagne di ottima qualità
550ml di acqua
1 cucchiaio di olio nell'impasto
90g di uvette passite
40g di pinoli
40g di noci tritate grossolanamente (tenetene da parte alcune intere per decorare)
1 ciuffetto di rosmarino
olio evo 
1 pizzico di sale fino

Procedimento:
Mettete in ammollo l'uvetta in acqua calda.
In una ciotola bella capiente mettete la farina setacciandola, aggiungete poco alla volta l'acqua e mescolate bene con una frusta finchè non otterrete un crema omogenea e morbida senza grumi.
Unite la frutta secca.
Prendete una teglia e versatevi 2 cucchiai di olio, oleando anche i lati.
Versate la crema nella teglia e distribuite bene pareggiandola.
Con l'oliera create zig-zag con olio prima da sinistra a destra, poi girate la teglia a 90°C e ancora oleate dal basso verso l'alto. Questo permetterà di avere quell'effetto crepato in superficie tipico del castagnaccio.
Decorate con pinoli, noci intere e rosmarino.
Infornate a 200°C per 30 minuti.