giovedì 27 novembre 2014

FRENCH TOAST E…SCIROPPO D'ACERO!




La mia giornata campale!!!

Oggi mi sono svegliata alle 7:30 ho fatto colazione e alle 8:30 ero in negozio carica di merce da scaricare per addobbare la vetrina di Natale!
Sapete ormai da tempo quanto io ami questo periodo, sì il periodo natalizio a me mette il buon umore, le energie mi triplicano e riesco a fare cose che in altri periodi non accadono e questo solo perché amo il mio lavoro, amo la mia passione (la cucina) e mi dedico al 100% ad entrambe guidata dalla forza…natalizia! Così è iniziato l'allestimento, alle 13:00 eravamo ad un buon punto, sono tornata a casa e mi sono dedicata al piatto che tanto mi ha fatto dannare, ma solo perché, forse, non avevo ancora partorito ciò che si chiama L'IDEA con la maiuscola. Avevo provato più volte ad inviare foto per approvazione, ma ancora non eravamo arrivate alla perfezione…ma stanotte mi è venuta l'idea, un impiattamento tutto nuovo. Così con la mia amica Serena, che si meriterà un regalo triplo a Natale per la pazienza che ha con me, ho preparato il piatto e ci siamo dedicate alla foto, con il Tim di Bloggalline in linea diretta che ci diceva, ok così, prova un pochino più a destra, prova a sinistra, cambia l'inquadratura, cambia angolazione, insomma alla fine siamo rimaste tutte super soddisfatte, io soprattutto, perché come ormai sapete finchè non ottengo, quella che per me è perfezione, non mollo!
Un ringraziamento speciale anche alle ragazze che stanno lavorando a questo progetto, che mi hanno supportato e…sopportato!!!
Bene, quindi oggi vorrei dirvi che sul libro ci sarò, appena uscirà ve ne parlerò, per ora vi dico solamente che sono super emozionata, perché sarò stampata su una pagina tutta mia in un libro per noi Bloggalline molto, ma molto speciale!

Quale occasione migliore per inaugurare questo sciroppo d'acero generosamente offerto da Fabbri?!!?
Questo piatto l'avevo presentato al Brunch del mio Showcooking domenica scorsa, ma, chiaramente l'ho rifatto usando uno sciroppo davvero speciale…

Ingredienti per French Toast (per 6 persone)
50ml di latte intero
105g di zucchero semolato
1 cucchiaino di zucchero a velo alla Vaniglia 
(segreto: quando usi una bacca di Vaniglia Bourbon non gettarla, mettila in un barattolino ermetico con zucchero a velo, questo ti darà uno zucchero alla vaniglia)
8 fette di pane bianco per toast
2 uova
10g di burro
sciroppo d'acero

Procedimento:
In un tegame porta a ebollizione il latte con i due zuccheri e spegni.
In un piatto sbatti le uova con una forchetta.
Prendi una padella lascia sciogliere il burro, taglia la fetta di pane di 1cm di spessore e poi ritagliala a triangolo (in diagonale).
Passa il triangolo prima nel latte, poi nell'uovo e friggilo in padella alcuni minuti su un lato e poi sull'altro. Continua per tutte le fette che vorrai.
Impiatta e irrora il pane con lo sciroppo d'acero Fabbri!
Potrai abbinarle a Scrambled Eggs, una cipolla grigliata e del becon arrostito e il tuo Brunch sarà…Perfetto!



lunedì 24 novembre 2014

SHOWCOOKING CON….CONTANIMA!





Far rivivere il nostro territorio…

Ieri come vi avevo già anticipato nello scorso post c'è stato il mio Showcookind che avevamo intitolato "Il mio brunch del Montalbano" usando i prodotti delle eccellenze del nostro territorio, ma sono rimasta veramente sorpresa quando ho visto coi miei occhi la location…
Il Polo Tecnologico di Quarrata fu costruito anni e anni or sono con l'intento di creare un intero spazio aperto destinato a prender vita con eventi, manifestazioni, dove poter veramente fare di tutto… e, grazie a "Contanima" Amazing Tuscan Experience, "l'arte del condividire" ieri ha preso vita!

Questo nostro pezzetto di Toscana è ricco di eccellenze per questo la necessità di mettere a sistema tutta l'offerta del nostro territorio, ricco sia in campo gastronomico, che artigiano; proprio da qui, molti nomi del Designe italiano hanno preso vita facendo della qualità e del carattere, profondamente Made in Italy, la loro missione. 

In questi due giorni, sabato 22 e domenica 23, è stato creato un percorso espositivo e degustativo coi prodotti di eccellenza del nostro territorio, laboratori per bambini, uno spettacolo di improvvisazione teatrale, piccoli chef in cucina, laboratorio con "I dolci segreti" dei F.lli Lunardi e la domenica mattina lo showcooking con me dove ho preparato un brunch coi prodotti locali messi a mia disposizione. 
Ho così pensato di creare un brunch dalle note americane riadattandolo ai divini sapori Toscani: 
Ho iniziato con sfiziosi french toast con il pane dei F.lli Lunardi, seguiti da scrambled eggs con rigatino del Magni, continuando poi coi brownies al cioccolato de La Molina per finire poi con soffici pancake al miele di Denis.
Ho conosciuto anche una ragazza che ha una produzione di peperoncini e…presto andrò a trovarla, sapete la mia adorazione per il piccante!

Vi ho messo tutti i link passate a trovarli ne rimarrete estasiati!

Oggi vi lascio con queste foto, poi nei prossimi giorni seguiranno le ricette


giovedì 20 novembre 2014

PASTA IN FORNO ALLA ZUCCA ...


 




Eccomi da voi con un bel piatto salato, mi brontolano tutti perchè sto pubblicando spesso piatti dolci, quindi eccovi accontentati e ora vi narrerò la storia di questa "Pasta in forno"....
La scorsa settimana i miei erano andati a Milano per lavoro e mio marito a Roma, sempre per lavoro, quindi potreste pensare "E tu da sola ti metti a cucinare???" ebbene sì ragazzi, avevo la parola "besciamella" che mi ronzava in mente e, visto che sto iniziando a fare showcooking preferisco non usare i robot a disposizione, ma fare quel che posso a mano, in modo che voi che mi guardate potrete apprendere meglio e senza scuse nè?!?!?? Direbbe la mia amica Maya!!!
Dico così perchè, a volte, mi vien detto "Sì ma tu hai il Bimby", lo so che rende la vita più semplice, senza sforzi eccessivi e ottimizza i tempi, ma chiaramente i robot e le macchine super professionale non sono accessibili a tutti (nemmeno per me...vi dico solo che son 3 anni che voglio la planetaria, ma ancora non si può....altri progetti più importanti) così lì sola soletta nella mia cucina mi inondò il desiderio di provare a fare la besciamella; fu l'occasione per provare a farla a mano!
Se pensate alla parola besciamella qual è la prima cosa che vi viene in mente??? A me.... pasta in forno!!!
In frigo avevo un bel pezzo di zucca gialla e così la danza ebbe inizio: 
su un fuoco cuoceva la zucca con scalogno e timo, su un altro il burro e la farina, su un altro ancora il latte e sull'ultimo la pasta!!!
Tutti i fuochi occupati e una sola persona a pranzo: IO!!!
Quando si dice "Premiamo noi stessi!!!" io l'ho preso alla lettera!
Devo dire che è venuta una pasta strepitosa e la besciamella non mi ha fatto nessun grumo, quindi.....sì è possibile cucinare anche senza robot, basta un pò di pazienza e di tempo!

Quindi vi ricordo di venire al mio Showcooking di domenica 23 novembre al Polo Tecnologico con Contanima dalle h.10:30 alle 12:00....preparerò il mio Brunch del Montalbano!!!!
Vi aspetto numerosi per darvi un sacco di idee veloci e alla portata di tutti!!!

Ingredienti per la pasta (2 persone):
170g di pasta tagliata (penne, cannelloni quello che vi piace)
acqua per bollire la pasta e 1 cucchiaino e mezzo di sale grosso

Ingredienti per il sughetto:
200g di zucca gialla
1 scalogno
1 pizzico abbondante di timo fresco
acqua calda q.b. per la cottura

Ingredienti per la besciamella:
50g di burro
50g di farina 00
500ml di latte intero
noce moscata
1 pizzico di sale

Parmigiano reggiano grattugiato in abbondanza per la crosticina

Procedimento:
Prendete un tegame e mettete l'acqua e il sale, quando arriva a bollore cuocete la pasta per 2 minuti in meno rispetto a quanto scritto sulla confezione. Scolatela e tenete da parte.
In una padella rosolate lo scalogno tagliato finemente a rondelle con 1 cucchiaio di olio, unite la zucca tagliata a cubetti piccoli e privata della buccia. Cuocetela per una decina di minuti aggiungendo qualche cucchiaio di acqua calda per volta. Versate il timo e lasciate insaporire.
In un tegame in acciaio doppio fondo mettete a sciogliere il burro lentamente, unite la farina setacciata togliendolo dalla fiamma e mescolate bene con un cucchiaio di legno. Rimettete sul fuoco e girando continuamente lasciate che prenda un colore dorato. A parte portate a bollore il latte aromatizzato con una grattugiata di noce moscata e un pizzico di sale . Quando il composto di farina e burro sarà del colore giusto versate un pò alla volta il latte bollente girando continuamente senza fermarvi con una frusta a mano. Non è il momento di esser pigri, girate energicamente altrimenti verranno i grumi. Continuate a cuocere per 5-6 minuti a fuoco dolce finchè la salsa si sarà addensata e inizierà a bollire. A questo punto versatela in un recipiente di vetro e coprite a contatto con pellicola trasparente da cucina. 
Se volete potrete anche surgelarla in una vaschetta di vetro, ma quando la utilizzerete ricordate di darle una montata con la frusta elettrica per farle riprendere vigore.
Unite alla besciamella il sugo di zucca e amalgamate bene aggiungendo 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattato.
Imburrate una teglia di vetro quadrata 22x22 versate la pasta, sopra il composto cremoso e abbondante formaggio grattugiato.
Mettete in forno per 15 minuti a 180°C.
Bon appètit!





lunedì 17 novembre 2014

LEMON MERINGUE PIE….







Venerdì scorso per dare il benvenuto a mio marito che tornava a casa dopo una settimana in giro per l'Italia per lavoro, decisi di preparare questa torta piuttosto semplice ed estremamente deliziosa: la Lemon Meringue Pie!
Una torta sensazionale per il suo bellissimo aspetto e lo strepitoso gusto...
Una base di pasta frolla con crema al limone, più conosciuta come Lemon Card, una delle creme più diffuse e conosciute nelle colazioni anglosassoni!
Era da tanto che volevo farla, già alcuni anni fa, tornando da Londra riportai un vasetto e nel giro di due giorni la finii, ma ora che ho più dimestichezza con i ritmi della cucina e più voglia di sfide ho deciso di provare a fare questa meravigliosa torta. Forse se Enrst Knam l'assaggiasse troverebbe sicuramente qualche difetto, ma noi dai palati umili ne siamo rimasti estasiati!!
La freschezza della crema al limone, smorza la delicatezza dell'albume montato a neve facendoti venir voglia di mangiarne subito un'altra fettona!
Ho reso l'idea???
Beh cosa dirvi…provate a farla e capirete di cosa sto parlando.
Io ho modificato la ricetta con la mia pasta frolla, perché quando si trova la ricetta di un impasto perfetto, per quale motivo cambiare?No??!?!?

P.s. ma a voi è venuto a noia questo tempo o no?!?!?!? 

Perchè non iniziamo a fare la danza "antipioggia" impegnandoci a tal punto  da farlo smettere?A me mette una depressione, vi dico solo che sabato scorso volevo uscir di casa a tutti i costi, perchè c'era mio marito e sono uscita anche con la pioggia a fiumi...è sì cosa si fa per amore!!! 
Però ora basta è?!?!?!?!? Ha decisamente rotto le scatole, tanto pioveva stamani, mi son riaddormentata e non son neppure andata a yoga!!!!
Ingredienti per pasta frolla:
250g di farina 00
100g di burro morbido
100g di zucchero
1 pezzetto di radice di zenzero grattugiata
2 uova

Ingredienti per Lemon Card:
3 limoni bio (circa 100g)
3 uova
100g di burro
200g di zucchero
1 cucchiaino di maizena

Ingredienti per meringa:
100g di albumi
270g di zucchero a velo

Procedimento per pasta frolla:
Io uso il Bimby ma voi potrete anche usare un altro robot o a mano se vi va. 
Per prima cosa metti zucchero e farina e polverizza: 10 sec. vel.9
Aggiungete le uova: 10 sec. vel.4
Unite il burro morbido e la radice grattugiata: 30 sec. vel.5
Formate una palla, avvolgetela in pellicola per alimenti e lasciatela riposare in frigo per mezz'ora.
Imburrate una teglia di 23cm e disponete l'impasto, coprite con carta forno il centro, mettendo sopra dei pesi (fagioli secchi) e cuocete per 15-20 minuti a 180°C.

Procedimento per Lemon Card:
Lavate e asciugate i limoni ricavando la buccia senza il bianco. Mettetela nel Bimby e tritate: 10 sec. vel.9
A parte spremete i limoni e ricavate 100ml di succo, filtratelo e unitelo nel boccale con la scorza, aggiungete le uova e il burro sciolto a bagno maria precedentemente. Cuocete 15 minuti a 90°C vel.2. Tegliete il misurino e cuocete ancora 8 minuti. Potrete anche disporla in vasetti sterilizzati e usarla come una marmellata. A questo punto mettete della pellicola per alimenti a contatto con la crema in modo che non si formi quella crosticina antipatica.

Procedimento meringa:
Con fruste elettriche montate gli albumi, dopo circa 5 minuti iniziate ad aggiungere lo zucchero a velo in tre volte. Dovrete ottenere un composto fermo.

Composizione della torta:
Togliete la carta forno e i pesi dalla pasta frolla cotta e versateci la Lemon Card.
Prendete una sac a poche metteteci gli albumi montati e, partendo dal centro decorate con bocchetta 2d Wilton per un effetto di rose.
Se avete il cannello caramellatore potrete usare quello, sennò mettetelo in forno a 180°C per circa 10 minuti, ma state molto attenti al forno, perchè basterà un attimo di distrazione per bruciarlo.
Provate e poi saprete ridirmi cosa ne pensate voi, io la trovo straordinaria!!!
Bon appètit!






venerdì 14 novembre 2014

BROWNIES….E UN TE' CON "CLOTILDE"!





Perdono, perdono, perdonoooooooooooooooooooooooooooo, ma questa settimana è stata troooppo intensa!!!
Vi avevo già anticipato dell'evento Clotilde, nel bellissimo Atelier di Silvia e Costanza, beh lì si respira davvero un'altra aria, un'aria fiabesca e consci ormai del fatto che io ami e viva ininterrottamente nel mio mondo incantato (ricordando Amelie) posso garantirvi che tra quelle stanze scorre la poesia....danzano gli abiti...e prendono vita i manichini e così ieri alle 17:00 con una bellissima tavola imbandita dei miei dolcetti golosi e teiere in stile, il Tè delle Fate ha avuto inizio... ed è stato un pomeriggio bellissimo, beh, assolutamente da ripetere, parole di Silvia!
Ho spaziato tra biscottini in pasta frolla allo zenzero, meringhe al cioccolato e alla fragola, cookies al cioccolato, una tortina al cocco Gluten Free strepitosa, una crostata alla marmellata di pesche e lavanda (marmellata chiaramente home-made) brownies al cioccolato con granella di mandorle, nocciole e pistacchio che ha fatto sciogliere anche i palati più glaciali e per finire il Pan de'Santi, da mangiare con burro e le mie marmellatine home-made!!!
Vi informerò per tempo la prossima volta, così vi organizzerete e non potrete assolutamente mancare...

Intanto vi anticipo il prossimo appuntamento di lacucinadiazzurra con Contanima al Polo Tecnologico di Quarrata P.zza Agenore Fabbri 
Domenica 23 novembre dalle h.10:30 alle h.12:00 per.... 

"Il mio Brunch sul Montalbano"

gli organizzatori mi hanno proposto lo Showcooking in quell'orario, così  ho pensato di proporre un brunch con l'idea unire ricettine della cucina americana ai prodotti di eccellenza delle nostre colline toscane del Montalbano, cercando di ottenere un connubio perfetto!!!
Uhuhuhuuh speriamo di riuscirci!!!
Ricetta presa da un libro che assolutamente dovreste avere tutti: 
"California Bakery" i dolci dell'America
Ingredienti:
4 uova
200g di zucchero semolato bianco
150g di burro
1/3 di 1 baccello di vaniglia
250g di cioccolato a pezzi
120g di farina bianca 00 setacciata 
2g di sale

Decorazione:
Mandorle, nocciole e pistacchi tritati

Procedimento:
Mescolate in una ciotola gli ingredienti secchi (farina e sale). Imburrate e foderate con carta forno una pirofila o teglia 22x22cm.
A bagnomaria fondete il burro e sopra il cioccolato, mescolando e rendendo un composto liscio e omogeneo.
Togliete dal fuoco e unite le uova, due alla volta, e incorporate vaniglia e zucchero. Amalgamate con un cucchiaio gli ingredienti secchi aggiungendoli a pioggia un po' per volta.
Rovesciate nella teglia l'impasto, decorate con la granella e infornate per 20-25 minuti a 170°C in forno preriscaldato.
Controllate la cottura facendo prova stecchino: dovrà uscirne leggermente umido.
Correte a prepararlo….non potrete più farne a meno!!!
Bon appètit!








lunedì 10 novembre 2014

BISCOTTINI…E……UN TE' DA NON PERDERE!!!


  






Aumentano gli appuntamenti per lacucinadiazzurra ragazzi...

Giovedì 13 nel "loft" di Clotilde, Silvia e Costanza, care amiche e stiliste di capi favolosi, che io potrei scegliere anche ad occhi chiusi, perché ogni capo sarebbe perfetto per me, mi hanno chieste di organizzare per loro un Tè....io penserò alla parte cake dalle 16:30 alle 19:00, per cui se voi che state leggendo siete interessati a passare un pomeriggio alternativo venite a trovarci, io sarò là con dolcetti sfiziosi da assaggiare degustando tè speziati in una location da favola!!!

Ogni sera mi costringo ad andare a letto verso mezzanotte, ma quasi a malincuore, perchè non riesco mai a far tutto ciò che vorrei!!!
Come fanno le persone a non saper come fare a passare il tempo, mi domando??Una volta vidi un film con Justin Timberlake forse si chiamava "Time" o una cosa simile e ricordo che potevano comprarsi o rubarsi fra loro il tempo!!!
Era una corsa continua per prendere minuti alle persone che incrociavano sulle loro strade appariva un timer sul proprio braccio e se riuscivano ad aumentare i minuti la vita per loro si allungava ....Uhuuuu ogni tanto ci vorrebbe...voi che ne pensate???Ma è solo fantascienza!!!
Ingredienti per pasta frolla:
250g di farina 00
100g di zucchero
100g di burro morbido
2 uova
1 radice di zenzero grattata

Ingredienti per scorsette candite:
200g di scorze di arancia 
300g di zucchero
300ml di acqua

Procedimento pasta frolla:
Inserite nel boccale del Bimby, se siete di corsa come me, o in altro robot la farina e lo zucchero e polverizzate: 10 sec. vel.9
Aggiungete le uova: 15 sec. vel.4
Unisci la radice di zenzero privata della bruccia e grattugiata e infine il burro: 30 sec. vel.5
Avvolgete la pasta frolla in pellicola da alimenti e lasciate riposare in frigo per 30 minuti. 
Procedimento scorsette candite:
Tagliate le scorze dell'arancia facendo attenzione a non prendere la parte bianca, questo evita quel gusto amarognolo. Tagliatele a listarelle e mettete da parte. In un pentolino di acciaia a fondo spesso mettete lo zucchero con l'acqua e lasciate sciogliere a fuoco basso per circa 10 minuti. Dopodichè unite le scorzette e continuando a cuocere a fuoco basso ancora per circa 10-15 minuti.
Se non le userete subito potrete metterle in vasetti in vetro, chiudere con tappo ermetico e capovolgerli. Dopodichè sterilizzerete per 20 minuti in una pentola con acqua.

Prendete la pasta e aiutandovi con un mattarello stendetela su un piano in legno infarinato. Formate i vostri biscottini con le formine che più vi piacciono, aggiungete qualche scorzetta di arancia candita e una mandorla.
Infornate a 170°C per 15-20 minuti.
Se avrete più teglie da infornate io vi consiglio la cottura in forno Ventilato.
Bon appètit!
Vi aspetto da Clotilde 



giovedì 6 novembre 2014

TORTA ALLA ZUCCA GIALLA E UNA SERATA SPECIALE...





L'altra sera avevo voglia di coccole e....me ne son fatte parecchie!!!

Mio marito era fuori per lavoro, così sono andata a mangiare dalla mamma e già lì è pura coccola, perchè si sa quando si mangia dalla mamma ci sono sempre tante cosine buone e a me scatta sempre qualcosa come se fossi "invitata a cena fuori" e questo mi comporta di fare stravizi e mangiare di più del solito e va beh ci si può stare no??!!
Sono salita a casa e mi son preparata un bagno caldo e il mio bagno caldo scatenerà delle invidie lo so ahahahah: ho acceso le mie candele della Diptyck, la stufina elettrica, riempito la vasca di acqua calda e gocce di oli essenziali, legno per dar forza ai muscoli e terra per non perdere la testa ahahh...
Ho preso 3 libri di cucina tutti che parlavano di lievitati e mi sono infilata in tutto quel bollore....mmm...mi ci voleva proprio questa serata tutta mia!!!
Prima di andare a letto ho ricevuto messaggini dalla mia amica Drilli che mi ha fatto tanto ridere e poi ssiamo andati a nanna io e il mio amante ahahahh Gandhi, il mio gattone peloso desideroso di tante coccole ora che il freddo sta facendo capolino!
Ma ieri sera una super sorpresa: mi ha chiamata mia sorella che non era venuta a lavoro, perchè portava Gemma (la mia nipotina di 3 anni e mezzo) a danza, così mi ha chiamata dicendomi "Ti porto la Gemma perchè non mi dà pace, vuol venire a dormire dalla zia Dudu!" uahuuuuuuuuuuuuu!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
E chi ci pensava più, l'avevo invitata l'altra sera e lei mi aveva risposto subito di sì, ma ho pensato "figuriamoci se viene a dormire da me dopo aver passato un pomeriggio intero con la sua mamma" e invece mai dire mai, ragazzi, i bambini riescono sempre a sorprenderti, e queste sorprese sorprendenti sono coccole di PURO AMORE!!!!
E vi dirò di più è stata una serata super: cenato insieme con la nostra "pasta rossa" poi ha mangiato l'infinita varietà di biscotti che ho sempre in casa pronti per soddisfare ogni desiderio dopodichè mi ha guardata negli occhi e mi ha detto "facciamo un dolce?" e io "siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii", ci siamo messe ad impastare pasta frolla, così la parte più grossa l'userò per la Lemon Pie che presto farò e a lei le ho fatto fare dei biscottini... 
Abbiamo messo tutto in forno e l'ho portata a nanna, ci siamo lavate i denti, dato acqua di sirmione e poi storielline curiose di cuochine pasticcione ed è partita per il mondo dei sogni!
Abbiamo dormito bene, non si è svegliata durante la notte, stamani abbiamo fatto colazione dopo un pò di coccole e poi l'ho portata all'asile: UN GIORNO DA RICORDARE!
Quindi stasera vi lascio con questa dolce torta alla zucca gialla con una glassa di zucchero e acqua....
Non riesco a ricordare dove ho preso questa ricetta, se il suo padrone legge me lo dica, ho cambiato solo alcune cosine, ma a volte stampo senza la parte iniziale e mi succedono ste cose noiose....va beh spero che mi perdonerà!
Ingredienti:
230g di polpa di zucca gialla
200g di farina 00
150g di zucchero semolato
2 uova
60g di olio di semi
60g di latte
30g di mandorle tritate
1/2 bustina di lievito
la scorza grattugiata di un limone non trattato
1/2 cucchiaino di cannella
burro e farina per lo stampo

Per la glassa:
5 cucchiai di zucchero a velo
acqua bollente a occhio
alcune mandorle tagliate a lamelle

Procedimento:
Cuocete la zucca tagliata a tocchetti e privata della buccia in una padella antiaderente con coperchio per 10 minuti a fuoco basso.
Dopodichè frullarle.
Tritate le mandorle nel Bimby se lo avete: 10 sec. vel.9
Montate le uova con lo zucchero (se usate il Bimby: 30 sec.vel.5). Unite la polpa di zucca, l'olio, gli aromi, il latte e le mandorle tritate: 20 sec. vel.4
Aggiungete la farina setacciata col lievito, mescolate il tutto e versate nello stampo imburrato e infarinato. Infornate per 30 minuti in forno preriscaldato a 180°C e fate la prova stecchino, io ho continuato ancora 5 minuti.
Una volta che la torta sarà fredda coprite con la glassa fatta mescolando acqua e zucchero e girando velocemente con una frusta.
A questo punto decorate con lamelle di mandorle.
Bon appètit!